Surfista in un tubo della Sardegna

Sbiru Asunis, il fotografo del surf

Quando si decide di esplorare la Sardegna con un camper a noleggio, è sempre opportuno organizzarsi al meglio per non farsi sfuggire i  momenti indimenticabili della propria vacanza!

Sebbene gli smartphone attuali consentano a chiunque di realizzare e condividere con orgoglio meravigliose istantanee, c’è qualcuno in Sardegna che, con passione e testardaggine, ha deciso di andare oltre per rendere accessibile a tutti, a prezzi modici, servizi fotografici straordinari solo qualche anno fa destinati ad una élite di fortunati sportivi!

Lui si chiama Gianluca Asunis ma tutti lo chiamano Sbiru e siamo qui lieti di presentarvelo.

Prima di incontrarlo tra le onde, non lo conoscevamo personalmente; ci era però capitato varie volte di leggere il curioso nome Sbiru nelle didascalie delle fotografie delle pagine social che parlano di surf in Sardegna ed è vero quindi che il suo viso, sino a quel momento a noi del tutto sconosciuto, ci era per qualche strana ragione già familiare.

Quando un pomeriggio di Settembre abbiamo avuto la fortuna di incontrarlo, è stato semplice realizzare come quelle fotografie così genuine, fresche e potenti non potessero che nascere dalla vision di quel ragazzo dallo strano nome e dall’enorme sorriso, a stento nascosto dallo scafandro azzurro che usa per rendere eterni i sogni dei surfisti sardi.

Sbiru è uno dei fotografi acquatici emergenti della scena isolana, un personaggio simpatico e genuino, grazie al quale ogni surfista può finalmente conservare le proprie migliori immagini delle onde in Sardegna, sino a pochi anni fa privilegio dei soli professionisti.

Incuriositi ed affascinati dal personaggio Sbiru, abbiamo deciso di contattarlo per porgergli qualche domanda sulla sua passione e sulla sua professione, perché si, Sbiru grazie alla sua passione è oggi un promettente fotografo professionista!

Sbiru Asunis, il fotografo del surf in Sardegna

Ciao Gianluca, prima di tutto perché Sbiru?

«Ciao a tutti e grazie delle bellissime parole spese a mio riguardo. Sbiru è un nome che mi diede un mio amico pattinatore nel lontano 1999 quando iniziai a pattinare, vestendomi con pantaloni e camicie gigantesche (stile clown) da allora questo nickname è rimasto e tutti mi conoscono così».

Quando e come è nata la tua passione per la fotografia e videomaking?

«La mia passione per la fotografia e video nacque nel 2000 quando con amici iniziammo a riprenderci e fotografarci tra noi tra una session e l’altra in pattini, in seguito il richiamo del mare mi portò a comprarmi la mia prima go pro. Qualche anno dopo aver preso un po’ di confidenza tra le onde decisi che era il momento di comprarmi uno scafandro professionale per la mia reflex e da due anni a questa parte produco foto e video per sportivi ed aziende».

Per scattare tra le onde serve una preparazione atletica adeguata unita ad una grande passione per il mare e la fotografia, non a caso molti fotografi del surf sono surfisti con la passione della fotografia, è questo anche il tuo caso?

«Si, iniziai con il bodyboard nel 2000 per 2 -3 anni fino a quando mi comprai la mia prima tavola da surf shortboard. Pratico anche Calisthenics, una tipologia di allenamento a corpo libero, tra sbarre e piegamenti vari che senz’altro aiutano per la preparazione ed ogni tanto vado in Sup. Stare in mezzo alle onde con le correnti che ti sballottano ovunque non è un gioco da ragazzi».

Quale è il momento della giornata che preferisci per scattare le foto in acqua?

«L’alba con le sue luci delicate e piacevoli».

Quale manovra preferiresti che un surfista facesse di fronte al tuo obiettivo?

«Qualche bel tubo oppure qualche air».

Un surfista cavalca un tubo nella costa ovest della Sardegna
Tubi smeraldo per Antonio Benoni nella costa ovest della Sardegna

Quali sono i servizi che proponi ai surfisti?

«Ho la possibilità di potere scattare foto sia dall’acqua che da fuori con un tele obiettivo oppure dall’alto con un drone. Lascio quindi decidere ai surfisti che tipo di foto/video vorrebbero che producessi per la loro giornata. Propongo anche con piacere il video della giornata, montato con della buona musica per avere un ricordo indelebile negli anni!».

Sappiamo che sei stato bravissimo e determinato nel trasformare la tua grande passione per la fotografia in una professione, quando non sei in acqua tra le onde di cosa ti occupi?

«Mi occupo di fotografie e video aziendali pubblicitari, ed anche qualche matrimonio».

Per finire vorremmo chiederti quale è lo spot sardo ed il tuo surfista preferito….

«Amo la costa verde, poco popolata e selvaggia, i miei spot preferiti sono comunque i secret dell’Iglesiente. I miei surfisti preferiti sono senz’altro Kelly Slater e John John Florence».

I servizi fotografici di Sbiru Asunis disponibili su Yep Campers

Da oggi, Yep Campers vi offre la possibilità di rendere uniche le vostre vacanze selezionando i servizi fotografici di Sbiru come opzioni extra al check out! Clicca qui per saperne di più!

Le meravigliose acque della Sardegna

Share this post!