sardegna in camper

Sardegna in Camper: Il nostro punto di vista!

La Sardegna è senza dubbio una delle mete turistiche più amate ed ambite del mediterraneo. Esplorare le meraviglie della regione sarda è sicuramente uno dei sogni più comuni, che in molti si ripropongono costantemente di realizzare. Una combinazione impeccabile tra diversi elementi della natura, che si armonizzano tra loro creando scenari splendenti e panorami indimenticabili, che scaldano il cuore e l’anima dei viaggiatori. Un cocktail magico costituito da spiagge bianche, mare cristallino, sole caldo, temperature gradevoli e coste rocciose, ma anche parchi naturali selvaggi, grotte caratteristiche e ovviamente cibo genuino e casereccio. La tempra e l’accoglienza della gente sarda saprà stupirti ed invogliarti ad esplorare tutta la cultura locale.

Allora, cosa stai aspettando? Sei pronto a partire? Di seguito, ti forniremo delle idee stuzzicanti e geniali per visitare al meglio l’isola in lungo e in largo, andando alla scoperta della vera anima sarda.

Sardegna in hotel: no grazie!

La Sardegna è uno dei pochi luoghi che conserva ancora oggi, una natura incontaminata, che va scoperta e assaporata lentamente.

Coloro che vogliono realmente godere il privilegio di apprezzare le bellezze sarde, non possono giungere in questa terra, indossando le vesti di semplici turisti. Per osservare lo splendore e il fascino insulare, è fondamentale intraprendere un viaggio unico e suggestivo, proiettato alla continua ricerca della vera essenza locale.

Effettuare una vacanza in Sardegna, alloggiando all’interno di uno dei numerosi hotel sparsi per tutto il territorio, oltre ad essere un soggiorno dispendioso, inibisce un’intensa e profonda esplorazione dell’entroterra, nel quale si estendono colline e montagne dall’aspetto aspro e crudo, scenari e paesaggi tipici locali, che non si trovano facilmente in altri luoghi.

Alloggiare in una struttura alberghiera, consente una visita fugace e superficiale dell’isola, un continuo ed estenuante transfert albergo-sito da visitare e viceversa, che minimizza e rende superficiale la visita.

Una soluzione ad hoc, per conoscere le bellezze sarde è il viaggio in camper. Un mezzo adatto a percorrere le lunghe e contorte strade dell’isola, un ottimo alleato e compagno di viaggio che in maniera capillare, solcherà le coste più dure e le spiagge più esclusive della Sardegna.

Un viaggio in Sardegna in camper

Il mezzo più indicato in assoluto, per viaggiare comodamente e tranquillamente nel territorio sardo, è il camper. Intraprendere una vacanza in Sardegna in camper è un’esperienza coinvolgente e suggestiva, da provare almeno una volta nella vita.

Tutto l’occorrente di cui necessiti è sempre con te, puoi inoltrarti nelle viscere più profonde dell’entroterra e godere di albe incantevoli e tramonti mozzafiato, località immerse nella natura tra rocce aspre e macchia mediterranea. Il territorio sardo è molto attrezzato dal punto di vista logistico, nell’allestimento di ampie aree e piazzole destinate alla sosta dei camper.

Viaggiando con questo mezzo di trasporto hai modo di conoscere il folclore e le tradizione locale, osservandola da un punto di vista insolito e sicuramente più ravvicinato. Potrai gustare cibi locali e caratteristici, inoltre con il giusto equipaggiamento, potrai addentrarti all’interno delle tante grotte dislocate ai lati della costa della Sardegna.

Il giusto camper per le tue vacanze in Sardegna

Non tutti dispongono di un proprio camper e non sempre è semplice o conveniente imbarcare un veicolo simile su un traghetto, per effettuare la traversata verso la Sardegna, per queste ragioni ti consigliamo vivamente di noleggiarne uno direttamente in loco. Quello che ti suggeriamo è di affidarti ad una valida e seria struttura che si occupa di noleggio camper. La selezione del mezzo di trasporto è indispensabile per la buona riuscita dell’intero soggiorno, un veicolo che si adatti perfettamente alle esigenze di ciascun viaggiatore, che possa proiettarlo in una dimensione insolita e frizzante di viaggio.

Share this post!

Torna su