Surf in Sardegna

Surf in Sardegna: scopri i migliori spot per surfare nell’isola

Non puoi vivere senza le onde e stai cercando i migliori spot dove fare surf in Sardegna? Sei nel posto giusto perchè le migliori onde per il surf di tutto il Mediterraneo si infrangono sulle coste della Sardegna.

Surf in Sardegna: la stagione migliore

Le frequenti mareggiate e la favorevole esposizione ai venti predominanti nel bacino del Mediterraneo, garantiscono buone condizioni per il surf nell’isola durante tutto l’anno. Tuttavia, le stagioni migliori sono certamente inverno e primavera.

Infatti, la Sardegna vanta una straordinaria frequenza di giorni di onde, circa 200 all’anno, paragonabile, o addirittura superiore, alle migliori destinazioni oceaniche.

onde surf

La qualità delle onde per il surf in Sardegna è eccellente ovunque. Tuttavia, la costa occidentale, colpita da mareggiate costanti e da condizioni di vento ottimali, è indubbiamente il paradiso surfistico del Mediterraneo. Qui si ha la fortuna di ammirare onde alte oltre 4 metri, adatte a soli surfisti esperti e fisicamente preparati.

I migliori spot per il surf in Sardegna

Qui sotto troverete un piccolo assaggio di alcuni degli spot più famosi della Sardegna. Tuttavia, la bellezza principale dell’isola è quella di essere ancora oggi un territorio selvaggio e poco abitato. Ciò significa che con le opportune conoscenze, è possibile surfare da soli perfette onde segrete, i cosiddetti secret spot.

La spiaggia del Poetto a Cagliari

La spiaggia del Poetto è l’abituale luogo di incontro dei cagliaritani. È una spiaggia sabbiosa incantevole con numerosi picchi, il più frequentato dei quali è la quarta fermata dell’autobus, di fronte al chiosco/bar Twist.

Le onde del Poetto sono facili ed idonee a tutti i livelli. Le condizioni migliori del Poetto sono la scaduta da sud/sud-est, anche se si può surfare anche con vento attivo (non eccessivo).

Il Racca Point

Il Racca Point è il point storico di Cagliari. Lo spot prende il nome di chi lo ha scoperto, uno dei primi surfisti locali della scena isolana. Il Racca si trova nella litoranea per Villasimius, precisamente in Via Nettuno.

La sinistra del Racca è uno degli spot più belli della Sardegna. Le condizioni diventano epiche quando grosse mareggiate da sud/sud-est sono accompagnate da leggeri venti da Nord/Nord-est ed il Poetto non è surfabile. Le onde sinistre sono molto lunghe, iniziano di fronte al parcheggio per poi entrare nella piccola baia, regalando discese lunghe e di rara perfezione.

Isola di Sant’Antioco e Calasetta

Sant’Antioco è facilmente raggiungibile da Cagliari prendendo la SS130 per Iglesias e successivamente la SS126 per Carbonia. Gli spot di Sant’Antioco sono due: Turri ed il Maresciallo. Turri è localizzato nell’estremo meridionale dell’isola ed è uno spot eccellente per surfare durante grosse mareggiate da ovest/sud-ovest, anche con vento attivo.

Il Maresciallo si trova, invece, nella parte settentrionale dell’isola, nei pressi di Calasetta. Entrambi sono reef break con onde spesso di dimensione elevata e tubanti, non idonee ai principianti. Le onde di Sant’Antioco sono tra le migliori per il surf nel Mediterraneo, veri gioielli di perfezione di qualità World Class.

Penisola del Sinis

La Penisola del Sinis, con i suoi beach break, point break e a-frame reef break, è il paradiso surfistico del Mediterraneo. In pochi chilometri, questa piccola e meravigliosa porzione di territorio offre agli amanti del surf onde costanti e perfette per tutti i gusti e livelli. A partire da Ottobre sino a Maggio, i fortunati surfisti locali godono spesso di onde costanti senza interruzione.

Le onde più importanti sono il Capo ed il Mini Capo, ubicate nei pressi di Mandriola. Questi sono gli spot più famosi del Mediterraneo, forse gli unici a poter offrire onde perfette con forte vento da Nord Ovest, il Maestrale.

Leggermente più a Nord troviamo i gioielli di Sa Mesa Longa e Su Pallosu. Questi spot sono perfetti reef break funzionanti in scaduta e capaci di offrire onde potenti e tubanti ai surfisti più esperti. Gli spot del Sinis, specie il sabato e la domenica, sono affollati da surfisti provenienti da tutta l’isola. Pertanto, come ogni spot di livello, è raccomandato il massimo rispetto delle regole e dei surfisti locali.

I nostri consigli per ottimizzare il surf in Sardegna

In un’isola così vasta, non è sempre facile trovare lo spot giusto al momento giusto. Per ottimizzare le session in terra sarda un buon consiglio è quello di cercare di ottenere quanti più suggerimenti dai surfisti o dalle agenzie locali, che possiedono la profonda conoscenza del territorio e la necessaria esperienza nell’interpretazione delle mappe previsionali.

Con un po’ di astuzia e fortuna potrete vivere l’emozione di entrare in acqua soli con i vostri amici in un nuovo ed indimenticabile surf spot!.

Una buona idea per un indimenticabile surf trip è certamente quella di affittare un camper in Sardegna!

onde sardegna dal camper
Onde perfette in Sardegna dalla finestra del camper

Potrete surfare dall’alba al tramonto con tutti i vantaggi di avere una piccola casa portatile davanti al picco! Considerate inoltre che in Sardegna non ci sono escursioni di marea. Ciò significa che con un camper parcheggiato di fronte allo spot avrete ottime possibilità di surfare anche 8 ore al giorno!

Ricordatevi sempre di rispettare i locals, specialmente quando deciderete di recarvi negli spot più famosi, affollati e competitivi. I surfisti sardi sono ospitali e generosi e saranno prodighi di consigli per rendere unica la vostra esperienza sulle onde sarde.

Tutto questo a patto che rispettiate le precedenze e le normali regole della convivenza in acqua.

Quindi, preparate la vostra sacca per il viaggio, esplorate l’isola, regalate sorrisi e godetevi il surf in Sardegna di qualità World Class!

Share this post!

Torna su